Nuovi materiali

Bestack: packaging attivo per contrastare il deperimento di frutta e verdura

Entrerà quest’anno sul mercato un nuovo packaging alimentare che promette di ridurre di almeno il 10% gli scarti di frutta e verdura senza ricorrere ad additivi chimici.

di Simone Montonati (si ringrazia Macchine Alimentari)

Il consorzio Bestack (un’organizzazione no-profit di ricerca che fa capo ai produttori italiani di imballaggi in cartone ondulato per ortofrutta), in collaborazione con il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari di Cesena dell’Università di Bologna, ha messo a punto un imballaggio attivo che utilizza solamente composti naturali. Dopo cinque anni di studi, i ricercatori hanno messo a punto una miscela di oli naturali che, aggiunta al cartone ondulato, permette di realizzare innovative confezioni in grado di rallentare significativamente il processo di deterioramento dei prodotti ortofrutticoli.

Leggi tutto l’articolo con l’intervista a Claudio Dell’Agata!

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here