Federazione carta e grafica

Federazione Carta e Grafica: i risultati del primo anno

Negli di spazi Fiera Milano-Rho, in occasione Print4All 2018, lo scorso 30 maggio, si è tenuta all’Assemblea pubblica della Federazione Carta e Grafica.

Un’occasione per parlare dei risultati del primo anno di vita della Federazione e dell’andamento economico della filiera. Formata da oltre 18mila aziende, la filiera nel 2017 ha registrato nel suo complesso un fatturato di 24,3 miliardi di euro – pari al 1,4% del PIL – cresciuto del 2,4% rispetto ai dati 2016, con un saldo della bilancia commerciale pari a 3,6 miliardi di euro.

Positivi gli andamenti del settore cartario (+5,9% in valore con 7,4 miliardi di euro di fatturato), del comparto macchine per grafica e cartotecnica (+8,7% in valore e un fatturato di 2,7 miliardi di euro) e dell’industria cartotecnica e trasformatrice (+2,6% in valore e 7,5 miliardi di euro di fatturato); mentre continua la propria fase recessiva il settore grafico (-3,5% in valore con 6,6 miliardi di euro di fatturato) pur mostrando con l’inizio del 2018 i primi segnali di miglioramento.

Ottimo il riscontro delle diverse attività della Federazione che, nel suo primo anno di vita, si è già mostrata coesa e compatta nel portare avanti le istanze della filiera, soprattutto con gli interlocutori politici. Durante l’incontro milanese, in particolare, sono stati presentati i risultati del Progetto I4.0 che ha portato alla pubblicazione del documento “Industry 4.0. Istruzioni per l’uso” rivolto alle aziende del settore.

All’incontro milanese, accanto al presidente Pietro Lironi, hanno partecipato tutti i rappresentanti della Federazione: Assocarta, Assografici e Acimga, e i soci aggregati Comieco e Unione industriali grafici cartotecnici Milano. Tra gli ospiti dell’evento anche Domenico De Masi (Università “La Sapienza” di Roma) e Maurizio Sacconi (ex Ministro del lavoro) che hanno parlato dell’evoluzione futura del mondo del lavoro e dei suoi possibili scenari.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here