L’energia al centro dell’Assemblea Assocarta

Paolo Culicchi, Presidente di Assocarta.
Paolo Culicchi, Presidente di Assocarta.

L’energia è stata al centro dell’assemblea nazionale di Assocarta che si è svolta a Roma il 18 giugno scorso. «Il costo dell’energia in Italia, che incide sul valore aggiunto dell’industria cartaria per oltre il 35% (con punte del 50%), è fino a tre volte quello tedesco e due volte quello francese – ha detto nel suo intervento il presidente di Assocarta Paolo Culicchi. In Italia, invece, la stessa tipologia di cliente paga circa 140 €/MWh, che potrebbe scendere a 110 euro/MWh qualora avesse il diritto di prendere il massimo sconto previsto dall’articolo 39. I costi accessori della bolletta dell’energia elettrica nel loro complesso sono circa 60 €/MWh, almeno pari o superiore a quello dell’energia».

Paolo Culicchi, Presidente di Assocarta.
Paolo Culicchi, Presidente di Assocarta.

E non solo il prezzo dell’energia preoccupa. Si potrebbe prefigurare, infatti, un attacco alla redditività del settore se si introducesse il pagamento dei corrispettivi di trasporto, distribuzione e degli altri oneri sull’autoconsumo di energia elettrica in cogenerazione ad alto rendimento e basso impatto ambientale. Tutti investimenti che il settore cartario ha fatto negli anni scorsi e che fossero messi in dubbio porterebbero ad ulteriori crisi aziendali. Per quanto riguarda i dati di settore, nonostante la fase di stagnazione, la carta vede, nel primo quadrimestre del 2014 dei segnali di ripresa con un +1,5% di produzione e un +1,2% di fatturato. Buone le performance delle carte per imballaggio, +3,6%, mentre quelle grafiche segnano un -1,2%. A consuntivo 2013 il settore ha chiuso una tenuta rispetto all’anno precedente, con una produzione di 8,5 milioni di tonnellate, -0,6% sul 2012 per un fatturato di 6,8 miliardi di Euro, +0,5% sul 2012. Il risultato è dovuto all’export che riguarda il 43,8% della produzione, comunque molto distante dal picco del 2007 anno nel quale si sono raggiunte le 10 mln/ton di produzione.

Un report dettagliato dell’evento sul fascicolo di settmebre!

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here