Lessmore presenta Moretto Plus con carte Favini

La Ecodesign Collection di Lessmore, disegnata dall’architetto e designer Giorgio Caporaso, si arricchisce di una nuova linea denominata: «Moretto Plus».

Il nuovo sistema d’arredo ed espositivo, mantenendo la semplicità del sistema Moretto, la integra con le qualità del sistema More Light, in particolare la possibilità di poter fissare e giuntare tra loro i diversi moduli, con una modalità che permette innumerevoli composizioni.

Con qualche giorno di anticipo sul Fuorisalone, Moretto Plus è stato presentato al 55 Milano e, insieme ad altri arredi della Ecodesign Collection ispirata al design modulare, componibile per elementi, che da sempre punta sui principi green della, contaminazione, riparabilità, separazione, disassemblabilità e riciclabilità, rimarrà in esposizione e a disposizione degli ospiti del rinomato locale durante la Design Week milanese.

Il principio della personalizzazione (la possibilità di poter sostituire e modificare le finiture, senza subire l’invecchiamento dettato dal tempo e dalle moda) nel Moretto Plus è ampiamente assecondato da un’altra novità: l’utilizzo di finiture in carte speciali Favini della linea Crush.

Crush è la gamma ecologica di Favini realizzata con sottoprodotti di lavorazioni agro-industriali che sostituiscono fino al 15% della cellulosa proveniente da albero.

I residui di agrumi, uva, ciliegie, lavanda, mais, olive, caffè, kiwi, nocciole e mandorle sono le materie prime naturali che, salvate dalla discarica, vengono utilizzate per la produzione di queste esclusive carte dall’aspetto tattile inusuale.

Questa carta speciale è certificata FSC, realizzata con EKOenergia, senza OGM e contiene 30% di riciclato post consumo. Il prodotto e il processo produttivo sono protetti da brevetto europeo. Utilizzando scarti agro-industriali e EKOenergia, la carbon footprint è ridotta del 20%. Crush è adatta a tutte le applicazioni, compresi packaging di lusso, cataloghi, cartellini, inviti ed etichette.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here