Acquisizioni

Sequana vende a Favini la divisione carte release

La cartiera italiana Favini rileverà per 26,5 milioni di euro il ramo di attività delle carte release di Arjowiggins Creative Papers, azienda britannica appartenente a Sequana Capital, holding con sede a Parigi e quotata presso la borsa della capitale francese. Grazie all’accordo, Favini, controllata dal 2008 da Orlando Italy Management, fondo di turn-around che ha avviato una nuova fase dello sviluppo dell’azienda, subentrerà nell’organizzazione commerciale e acquisirà la quota di mercato di Arjowiggins nelle carte che rappresentano una componente chiave nella produzione di materiali sintetici, come l’ecopelle, e sono utilizzate per conferire la fantasia e il disegno finali alle superfici sintetiche. I principali utilizzatori sono le aziende di moda, le scarpe sportive, mobili, auto e informatica. Arjowiggins fornirà a lungo termine prodotti semilavorati a Favini, la quale acquisirà anche i macchinari utilizzati per la finitura delle carte release, attualmente in uso nella cartiera Arjowiggins.

Con questa operazione, Favini diventerà uno dei maggiori player mondiali in uno dei settori a più alto valore aggiunto del settore cartario, con quasi 75 milioni di euro di vendite nella nicchia delle carte release, su un fatturato complessivo nel settore delle carte speciali post acquisizione, di circa 165 milioni, dei quali i restanti 90 milioni relativi a nicchie come il packaging di lusso, le carte di sicurezza, la corrispondenza e la cancelleria di alta qualità. Intanto, nel primo semestre del 2013 il gruppo ha registrato vendite pari a 68,8 milioni di euro, con una crescita del 9,3% rispetto al 2012. Nello stesso periodo è anche aumentato del 10% l’Ebitda. Nello specifico la Divisione Release riporta risultati eccellenti dopo aver sofferto nella prima metà del 2012 a causa di una contrazione generale del settore, mentre la divisione cartotecnica conferma la sua capacità di generare stabili profitti nel tempo. Buona la performance della divisione delle carte grafiche, nonostante il generale calo della domanda in Italia. Le vendite in altri paesi europei e in molte economie emergenti stanno registrando una forte crescita, riequilibrando il peso del mercato italiano. Infine, Favini sta incrementando la sua quota di mercato nel complesso panorama delle carte speciali.

Favini ha finanziato l’acquisto delle carte release di Arjowiggins attraverso il suo azionista principale, Orlando Italy Management, e un pool di banche italiane. Orlando si è infatti impegnata a sostenere Favini con un contributo fino a 18 milioni di euro. La chiusura dell’operazione è prevista per la fine dell’anno in corso.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here