Tissue

Uno studio rivela le regole per l’igiene delle mani

Mani: non basta lavarle accuratamente, bisogna anche asciugarle correttamente.

Un recente studio condotto dalla Westminster University, per conto dello European Tissue Symposium (ETS), dimostra che i batteri sulle dita delle mani dopo uno strofinamento con carta tissue diminuiscono del 76% mentre aumentano del 194% se le mani vengono asciugate ad aria calda e del 42% se l’asciugatura viene fatta a lama d’aria. Anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di asciugarsi le mani con asciugamani monouso.

Sulla stessa tematica sono stati pubblicati articoli anche su importanti quotidiani internazionali e nazionali (si veda http://www.washingtonpost.com/blogs/compost/wp/2012/12/14/the-paper-towel-hand-dryer-wars-are-over/ http://www.corriere.it/salute/13_giugno_05/asciugare-mani-salviette-asciugatori_4f3b1dce-cdcd-11e2-b79c-27069f42756a.shtml).

Questi dati, frutto anche dell’azione svolta in materia dallo European Tissue Symposium, sono stati utilizzati dal Gruppo Carte per Usi Igienici e Sanitari di Assocarta per realizzare una brochure dal titolo «Igiene: accettate compromessi?» che è stata diffusa durante la fiera di Verona «Pulire» lo scorso maggio.

All’iniziativa hanno partecipato sei imprese (non solo cartiere, ma anche trasformatori e distributori) e Assocarta.

La partecipazione è stata certamente superiore alle attese e ciò ha consentito di usufruire di economie di scale nei costi di produzione dei materiali che nelle iniziative future potranno essere ulteriormente incrementate al crescere dei partecipanti.

Un progetto per tutta la filiera

Ma l’azione svolta alla Fiera di Verona «Pulire» non può rimanere un episodio isolato.

Per questo, in una recente riunione, il Gruppo Carte per Usi Igienici e Sanitari di Assocarta, partendo dalla considerazione che si tratta di una questione di fondamentale importanza per questa tipologia di prodotto (e per tutta la filiera degli operatori economici coinvolti nella produzione, nella trasformazione e nella distribuzione nel campo dell’away from home), ha deciso di rendere questa azione più organica e capillare.

Innanzi tutto si è deciso di continuare a utilizzare i depliant in prossimi eventi e nelle comunicazioni aziendali e si è concordato che i materiali potranno essere utilizzati liberamente da tutte le imprese interessate, a condizione però che non siano introdotte personalizzazioni o modifiche di contenuto, ciò al fine di garantire l’autorevolezza, la coerenza e l’efficacia del messaggio.

Si è inoltre convenuto di avviare anche altre attività di comunicazione, provando a fare attività d’informazione nei confronti di gestori di locali pubblici e di elaborare un progetto per arrivare al grande pubblico.

Ma prima di tutto, per rendere dette azioni più efficaci, si è deciso di cercare il coinvolgimento di tutta la filiera, dando comunicazione di questo progetto a tutte le aziende potenzialmente interessate (produttori di tissue, converters, produttori di dispenser, produttori di macchinari, distributori) e invitandole a partecipare a questo progetto.

La prossima riunione del Gruppo stesso, il 30 settembre, proprio per cercare il più ampio coinvolgimento, sarà aperta anche a tutte le aziende della filiera interessate.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here