Eventi

Conclusa la prima edizione di It’sTissue: qualche numero

Matteo Gentili, Presidente Tissue Italy

Oltre 700 partecipanti di 317 aziende provenienti da 70 paesi del mondo con tutti e cinque i continenti rappresentati. Oltre il 50% di europei, con forte presenza in particolare da Italia, Turchia, Inghilterra e Germania, seguiti dai paesi dell’America Latina (in maggioranza da Brasile e Messico) e Nord America. Significative le presenze dall’Africa con paesi tra cui Uganda, Ghana, Nigeria, Angola e Sud Africa. Non è mancata una rappresentativa da Emirati Arabi, Giappone, Cina e Polinesia. Sono questi i numeri di IT’s Tissue – The Italian Technology Experience, la nove giorni nel distretto del tissue che si è conclusa lo scorso giugno a Lucca.

Oltre l’evento strettamente legato al mondo del tissue, grande partecipazione hanno riscosso le attività collaterali legate alla cultura, all’intrattenimento e al benessere: hanno suscitato un particolare interesse la mostra fotografica di Henri Cartier-Bresson al museo Lu.C.C.A., i concerti di «Puccini e la sua Lucca» International Festival e quelli di Luccanfiteatrojazz organizzati in collaborazione con il Comune e la Provincia di Lucca. Molto apprezzate e golose le proposte eno-gastronomiche dei ristoranti convenzionati in città e qualcuno, inoltre, ha potuto godere di momenti di vero relax alle Terme di Bagni di Pisa. Tra i momenti più suggestivi anche la cena di benvenuto con lo speciale concerto di Tony Hadley, l’ex leader degli Spandau Ballet, che ha fatto rivivere agli ospiti le atmosfere degli anni Ottanta.

Un progetto di marketing territoriale ed emozionale unico nel suo genere che vuole essere un punto di collegamento tra la tradizionale attività di business, la cultura e l’intrattenimento. Il prossimo appuntamento avrà luogo sempre a Lucca nel 2016.

Matteo Gentili, Presidente Tissue Italy

«Un grande successo», ha commentato Matteo Gentili, presidente della Rete Tissue Italy, «merito di una formula innovativa che è riuscita a combinare sinergicamente gli interessi delle aziende costituenti la rete Tissue Italy e della comunità locale che ci ha accolto. È stata una grande opportunità per comunicare le eccellenze del made in Italy, il sapere, il fare e il saper fare. I nostri ospiti hanno lasciato l’Italia con la consapevolezza che il distretto lucchese del Tissue è un sistema economico eccellente oltre a essere uno stupendo luogo di vacanza». «Un progetto impegnativo dal respiro internazionale», ha commentato Maurizio Vanni, Project Manager di IT’s Tissue, «che ha dimostrato ancora una volta che l’abbinamento business-territorio-cultura-emozione è vincente.

Richiedi maggiori informazioni










Nome*

Cognome*

Azienda

E-mail*

Telefono

Oggetto

Messaggio

Inserire questo codice*: captcha 

Ho letto e accetto l'informativa sulla privacy*

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here